Archive for novembre, 2016

25 novembre 2016

Il discorso del Re

Il discorso del Re

La questione della trasparenza e della moralità del sistema bancario si impone di prepotenza anche in Italia dove gli scandali, oramai all’attenzione della magistratura, si sono moltiplicati e anche se non hanno portato alle multe miliardarie applicate a banche anglosassoni. E’ un tema caldo nel momento in cui il salvataggio di MPS, di Popolare Vicenza, […]

more
12 novembre 2016

Popolari venete: la mossa della disperazione

Popolari venete: la mossa della disperazione

5.400 dipendenti per la Banca Popolare di Vicenza e 6.100 per Veneto Banca, distribuiti rispettivamente su 511 e 483 uffici (sportelli) a bordo di scialuppe di salvataggio in mare aperto che dipendono da un unico padrone: un fondo d’investimento atipico creato in tutta fretta da banche per il salvataggio di banche. La situazione di uno […]

10 novembre 2016

Gli specialisti della crisi che ci sono mancati

Gli specialisti della crisi che ci sono mancati

Riprendo integralmente da Venezie Post l’articolo di Daniele Cunego, che affronta il tema della crisi e della mancata ristrutturazione per tempo di tante imprese del Nordest. Sottoscrivo al 100% la sua opinione alla quale non saprei aggiungere nulla di meglio, se non che vale per il Nordest come per qualsiasi altra regione italiana. Un problema, la mancata o […]

4 novembre 2016

Un mercato ‘sottovoce’ alla Popolare di Bari

Un mercato ‘sottovoce’ alla Popolare di Bari

Sembra che la stampa si sia accorta che bolle qualcosa di anomalo alla Popolare di Bari, dopo gli articoli di Vittorio Malagutti su L’Espresso. Della banca mi ero occupato in giugno con un post che esaminava l’andamento non brillante dei bilanci pubblicati. Anche la trasmissione Focus Economia su Radio 24 sta trattando la vicenda in questi giorni e […]

1 novembre 2016

Il new normal del credito

Il new normal del credito

Banche sempre sugli scudi anche questa settimana per l’andamento dei titoli azionari, per le complicate operazioni di salvataggio a Siena e in Veneto, per la cessione delle sofferenze. Questo è il portato di 7 anni di crisi finanziaria ed economica, la ripresa rimane molto lenta ma si può pensare finalmente che il peggio per il […]