Postato:

6 giugno 2015

I cavalli vorrebbero bere, ma c’è poca acqua

Vena polemica da weekend di giugno, il titolo del post riprende una delle frasi utilizzate più frequentemente dai rappresentanti dell’ABI e dai vertici di alcune banche quando in pubblico si difendono con supponenza dall’accusa di credit crunch, negandolo risolutamente e indicando la causa della riduzione dello stock di prestiti alle imprese nella mancanza di domanda da parte delle imprese. Da anni spiego che è una mistificazione che ignora volutamente la domanda rifiutata (chi viene rifiutato 1 o 2 volte non ci prova più) e della domanda uccisa in filiale, di cui non esiste traccia. Domande che emergono nelle indagini delle associazioni dei piccoli imprenditori.

Il passato è passato -anche se qualcuno insiste con la storia del cavallo che non beve- ora le banche hanno liquidità e voglia di tornare a fare credito, chiedono ‘domanda buona’, domanda per investimenti.  Leggendo l’ultimo bollettino del Centro Studi Confindustria mi sembra che i conti non tornino ancora.  La domanda per investimenti è ripartita…

ma l’acqua per chi investe non è sufficiente a quanto pare…

La buona notizia è che gli investimenti si fanno comunque anche senza le banche se convengono e vanno fatti.

CSC titola il grafico benissimo. ‘L’alto rischio di credito frena i prestiti’ centra il problema: il credito bancario ha paura, paura di confrontarsi con una serie di 3 poveri bilanci (2014-2013-2012) che immessi nella macchina obbligatoria del rating sputano ancora fuori valutazioni di rischio elevato e non sanno tenere conto delle prospettive di ripresa. Il credito oggi va solo dove si sente sicuro di evitare rischi, spesso vorrebbe andare dove non ce n’è bisogno, ovvio. Ci vuole tempo per ricostruire i bilanci delle imprese. Ci vuole tempo prima che le banche imparino a girare la testa verso il futuro.

immagine del post da Shutterstock

more

Ti potrebbe interessare anche :


TAGS: , ,
Pubblicato in: credito
to “I cavalli vorrebbero bere, ma c’è poca acqua”
  1. ovvero : l’acqua se la tengono tutta gli asini

Leave a Reply

Twitter Users
Enter your personal information in the form or sign in with your Twitter account by clicking the button below.