Archive for settembre, 2014

27 settembre 2014

Se i €23 miliardi non fossero per credito ma capitale?

Se i €23 miliardi non fossero per credito ma capitale?

L’ho scritto ieri su twitter d’impulso: ‘e se quei 23 miliardi dati alle banche a tasso quasi zero fossero stati dati a chiunque voglia investire nel capitale delle imprese e nelle startup?‘.  Perché più osservo empiricamente la situazione della finanza italiana e delle PMI e più mi convinco che il tanto auspicato ritorno del credito […]

more
25 settembre 2014

La protesta delle BCC e delle piccole banche

La protesta delle BCC e delle piccole banche

Pubblico il comunicato stampa emesso ieri da Federcasse, la federazione delle banche cooperative, che contesta il meccanismo di devoluzione al Fondo Unico di Risoluzione [delle crisi bancarie ndr] SRF, nel quale le piccole banche paventano il rischio di una notevole sproporzione tra il contributo che gli toccherà versare e il rischio sistemico (basso) che esse […]

23 settembre 2014

E ora raccogliamo altri cocci

E ora raccogliamo altri cocci

Impressionante l’anticipazione dei dati dell’osservatorio CERVED sui fallimenti: +14% nel 2° trimestre rispetto al 2° trimestre del 2013.  Soprattutto ricordando che 4.241 procedure fallimentari aperte in tre mesi sono solo la punta terminale di un processo lungo e penoso di crisi di piccole e grandi imprese, che per ogni impresa che fallisce ce ne sono […]

20 settembre 2014

Quando l’offerta si confonde con la domanda

Quando l’offerta si confonde con la domanda

Riprendo il post precedente, a commento dell’esito della prima gettata di liquidità con l’operazione TLTRO concessa dalla BCE, per offrire qualche spunto di riflessione sul possibile futuro utilizzo della liquidità offerta a tassi generosi nel rilanciare il credito alle imprese. Ho paura che si stia confondendo la domanda di credito con l’offerta disponibile di credito […]

19 settembre 2014

TLTRO e BCE deludono nel 1° tempo

TLTRO e BCE deludono nel 1° tempo

Le nude cifre dicono che circa 255 banche europee hanno chiesto e ottenuto in tutto 83,6 miliardi di € dalla BCE allo 0,15% per 4 anni nella prima finestra delle 2 previste per il 2014 del finanziamento speciale (TLTRO) pensati specificamente per dare liquidità a basso costo e indurre le banche a prestare di più […]

16 settembre 2014

Come sono cambiate le banche popolari

Come sono cambiate le banche popolari

Seconda puntata dell’analisi della mutazione nella struttura del conto economico delle banche italiane. Vengono messi a confronto i bilanci consolidati del 2009 e del 2013 dei 3 maggiori gruppi bancari popolari: il Banco Popolare, UBI Banca e BPER. L’effetto della crisi è marcato anche per questi tre soggetti: calo del margine di intermediazione, più che […]

12 settembre 2014

Richiamare urgentemente i buoi che sono scappati

Richiamare urgentemente i buoi che sono scappati

Tutto è possibile negli spregiudicati mercati finanziari, ma la corsa precipitosa a richiamare sul mercato del credito alle imprese italiane quegli stessi investitori istituzionali che sono stati allontanati per 30-40 anni ha il sapore di un’operazione goffa. Penso ai tentativi di sostituire il credito che le banche non vogliono più erogare (o in parte non […]

9 settembre 2014

Da BCE più liquidità, non necessariamente credito

Da BCE più liquidità, non necessariamente credito

Era un cambiamento atteso, preannunciato da questo blog e ora è avvenuto. In base alle ultime disposizioni concertate tra BCE e Banca d’Italia le banche italiane avranno più strumenti per procurarsi liquidità. Non mi riferisco tanto alle imminenti operazioni straordinarie di rifinanziamento, chiamate TLTRO, e già prenotate per decine di miliardi dalle banche italiane, bensì […]

6 settembre 2014

Come la crisi ha cambiato le banche

Come la crisi ha cambiato le banche

Dal confronto tra i bilanci delle banche italiane su un’arco di 4 anni (2009-2013) si possono trarre interessanti osservazioni sugli effetti che la crisi finanziaria ha determinato sull’attività d’intermediazione svolta dagli istituti di credito. In parte dovuta a necessità, in parte alle misure poste in essere dalle banche per contrastare gli effetti della crisi. Tra […]

3 settembre 2014

il settore servizi italiano è il grande malato

il settore servizi italiano è il grande malato

Sono stati pubblicati da Markit oggi gli indicatori per il mese di agosto che segnalano l’andamento e la probabilità di crescita nel settore dei servizi di diversi paesi europei. In un contesto europeo generalmente debole, i dati peggiori sono ancora una volta quelli italiani. L’indice PMI italiano che arriva dai direttori acquisti delle imprese di […]