Postato:

3 luglio 2014

I cugini di campagna (siamo noi)

Diciamolo pure che una sottile piccola soddisfazione ce la godiamo ogni qual volta scopriamo che i nostri cugini d’oltralpe hanno le loro gatte da pelare in quest’Europa malata. Che siano i guai giudiziari di Sarkozy a cui in fondo non abbiamo mai perdonato i sorrisini di scherno, oppure i più seri problemi dell’economia francese che sta declinando. Al punto di sognare che nel semestre italiano dell’EU l’asse storico franco-tedesco possa diventare un asse franco-italiano contro il rigore tedesco.

Purtroppo prima di pensare di essere allineati alla Francia ne passa ancora, tanto più che la nostra ripresa è piena di se e di ma.  Sarà che la produzione di questi grafici è della banca francese Natixis (dal rapporto “Is Italy’s renewed optimism compared with France really justified?”) ma a prima vista le 3 foto che pubblico indicano che abbiamo molta più strada da fare dei cugini e che soprattutto sul mitico motore delle esportazioni siamo rimasti tanto indietro. E non solo export, anche investimenti e profitti delle imprese francesi surclassano quelli delle nostre.

Così i cugini di campagna sembriamo sempre noi… e non ci resta che rimboccarci le maniche

more

Ti potrebbe interessare anche :


TAGS: , , ,
Pubblicato in: economia

Leave a Reply

Twitter Users
Enter your personal information in the form or sign in with your Twitter account by clicking the button below.