Postato:

12 giugno 2014

Il costo alle imprese non scenderà nel 2014

Di tutta la grancassa conseguente alle mosse della BCE -che ha preannunciato misure per portare nuova liquidità al sistema bancario nella speranza che le riversi sull’economia fermando la china pericolosa di deflazione e bassa crescita- è rimasta a tutti l’impressione che ora le banche presteranno soldi alle imprese a tassi più bassi. Qualcuno sta già invocando una cascata di nuovo credito, ma su questo leggetevi il post di ieri.

COSTI STABILI O IN CRESCITA PER LE IMPRESE

Vi dico subito che non credo che i tassi alle imprese scendano per tutto il 2014. Prima di tutto perché l’effetto dei TLTRO (Targeted Long Term Refinancing Operations) di Draghi inizieranno solo in autunno, ma soprattutto perché l’ulteriore ribasso dei tassi operato dalla BCE deprime ulteriormente il già magro bottino delle banche sul fronte del margine d’interesse. Tassi quasi allo zero implicano la perdita totale della maggiore fonte  di ricavi delle banche: il mark-down ovvero lo spread to costo di raccolta e quanto pagato sui conti a vista o a tempo della clientela.  Se questa fonte si è quasi azzerata, alle banche non resta che prelevare spread sui finanziamenti (markup), sia alle famiglie che alle imprese. La voglia di ripartire con i mutui casa indurrà le banche ed essere competitive sui tassi per i nuovi mutui (ci sono già tracce nella pubblicità) e quindi restano solo le imprese su cui contare. Risultato: i tassi e gi spread non si abbasseranno e per una quota di imprese con brutto rating si alzeranno ancora.

Più che un sospetto a giudicare dalle tabelle pubblicate da quasi tutte le banche in sede di trimestrale. Tutte le tavole mostrano (nel riquadro rosso) come si sono mossi i mark-down e i mark-up. Cosa si vede? Un costante calo dei primi ora addirittura negativi e un costante aumento dei secondi. Che non smetterà, perché alle banche serve guadagnare, mostrare buone trimestrali, incoraggiare investitori a credere che i risultati sono in miglioramento.

Perciò alle imprese consiglio di fare dei budget sugli oneri finanziari ancora in salita. Vedremo nel 2015 come penso abbia detto qualche saggio CEO di banca.

 

 

more

Ti potrebbe interessare anche :


TAGS: , , ,
Pubblicato in: banche, credito

Leave a Reply

Twitter Users
Enter your personal information in the form or sign in with your Twitter account by clicking the button below.