Postato:

27 novembre 2012

Sofferenze bancarie sempre più su

Il rovescio della medaglia dell’articolo precedente sul credito è l’aumento spaventoso di crediti con problemi di rimborso (lo so, è un eufemismo…) nei bilanci delle banche. Se avete ancora sopportazione per altri grafici ecco una nuova serie tratta dalle stesse pubblicazioni della Banca d’Italia:

Piemonte - fonte Banca d'Italia

Lombardia - fonte Banca d'Italia

 

Veneto - fonte Banca d'Italia

 

Emilia Romagna - fonte Banca d'Italia

Alcune cautele nella lettura dei grafici:

– nel primo del Piemonte si parla di nuove sofferenze rettificate, quindi al netto degli accantonamenti entrano sofferenze al ritmo del 2,5% e del 4,5% per il settore costruzioni (che si riteneva un volta più sicuro per le banche).

– nel secondo, siamo in Lombardia, si tratta di crediti lordi: +4% per le sofferenze, ma attenzione siamo oltre il 7% per gli incagli, che normalmente sono l’anticamera delle sofferenze. Brutto indicatore.

– nel terzo, il Veneto, vedete che il totale dei crediti dubbi o deteriorati lordi si sta avvicinando pericolosamente al livello del 20% del totale dei crediti erogati dalle banche.

– nel quarto, Emilia Romagna, ritengo si tratti nuovamente di valori al netto delle rettifiche. Si nota la nuova impennata nel 2012, dopo un 2011 stazionario.

Comunque si leggano i dati si tratta di un trend molto preoccupante, da un lato per la salute del sistema bancario che non può andare avanti nel 2013 a questo ritmo e dall’altro perché le classificazioni (spesso tardive) a incagli e sofferenze non sono altro che la conferma di quanto la crisi stia spingendo le imprese nell’area dell’insolvenza.

Poiché per ora ci si limita a rendicontare questo andamento e, almeno per quanto mi risulti, non sono partite operazioni sistemiche per frenare la crisi delle imprese da parte del governo, non mi resta che rimandarvi agli articoli già scritti sull’argomento:

Il peggio è davvero passato? – 22 marzo 2012

Piccole imprese: fermate la mattanza – 28 aprile 2012

Un ‘arca di Noè per le PMI – 10 maggio 2012

Un bacino di carenaggio per le PMI – 14 maggio 2012

 

 

 

 

more

Ti potrebbe interessare anche :


Leave a Reply

Twitter Users
Enter your personal information in the form or sign in with your Twitter account by clicking the button below.