Archive for dicembre, 2011

30 dicembre 2011

Vota la peggio-finanza 2011

Vota la peggio-finanza 2011

Il 2011 è stato un anno terribile per l’economia e la finanza italiana. Non solo crisi, ma un’altra serie di situazioni paradossali, di sfregi ai diritti del mercato e degli investitori che non hanno certamente giovato alla reputazione di trasparenza del mercato italiano. Nell’esorcizzare questo anno che stiamo per buttare, divertiamoci a gettare dalla torre […]

more
29 dicembre 2011

Banche, non è tempo di cambiare?

Banche, non è tempo di cambiare?

La corda è molto tesa, ai sacrifici imposti dalla manovra approvata in via definitiva si contrappongono concessioni e privilegi al sistema bancario che non sono facilmente digeribili dall’opinione pubblica. Parliamo dell’esenzione dal pagamento della maggiorazione sulle imposte catastali per gli immobili delle banche, che invece colpiranno tutti i mortali che hanno casa e mutuo,  delle […]

28 dicembre 2011

Direttiva e certificazione per i pagamenti

Direttiva e certificazione per i pagamenti

  Puntualmente Bortolussi della CGIA di Mestre ha puntato il dito sul problema gravissimo dei pagamenti, da sempre uno dei temi sottolineati in questo blog: VENEZIA – Il mancato pagamento dei crediti costa alle imprese attorno ai 10 miliardi di euro l’anno. Lo rileva una stima della Cgia di Mestre secondo la quale e’ questo […]

27 dicembre 2011

Banchieri in crisi, ma non aguzzini

Banchieri in crisi, ma non aguzzini

Scorrendo i titoli di alcuni quotidiani mi rendo conto che si sta travalicando la linea dell’obiettività nei confronti delle banche. Detto da chi non risparmia nulla nell’evidenziare i problemi del settore bancario può apparire strano, ma la linea dell’obiettività va mantenuta. Le banche italiane sono certamente in grande difficoltà, chiamiamola pure crisi visto che forse […]

Tags: , ,
26 dicembre 2011

Auguri a CARIFE

La Cassa di Risparmio di Ferrara è stata regolarmente messa sotto la lente d’ingrandimento in questo blog, dal primo articolo che si chiedeva se avesse avuto la forza di rialzarsi. Successivamente è stata analizzata la sua storia di recupero, attraverso l’aumento di capitale -che alla fine ha avuto successo- e le vicende giudiziarie dello scellerato […]

25 dicembre 2011

Draghi, gnomi e principesse

Draghi, gnomi e principesse

La saga fantasy di Natale 2011 si potrebbe chiamare proprio così. “Draghi, gnomi e principesse”. Un racconto pieni di pericoli e colpi di scena dove i draghi non sono tanti, ma uno solo, Mario Draghi, presidente della BCE, che comanda due potenti leve della politica monetaria al posto delle fiamme. La prima è il tasso […]

23 dicembre 2011

Le 5 I di Unicredit e l’ACE

Le 5 I di Unicredit e l’ACE

A valle della doccia di liquidità garantita dall’operazione LTRO della BCE sono per ora tre i top manager bancari che hanno promesso di utilizzare la liquidità ricevuta all’1% per finanziare le imprese: Beltratti (Intesa), Nicastro e Ghizzoni (Unicredit) e oggi Zonin presidente della Banca Popolare di Vicenza che ha ricevuto 1,5 miliardi. Nessuno dei tre […]

21 dicembre 2011

Giochi di prestigio in banca

Giochi di prestigio in banca

Dunque le banche europee si sono precipitate al rubinetto della LTRO offerta dalla BCE oggi procurandosi quasi 500 miliardi di finanziamenti al tasso dell’1% per 3 anni. Le italiane in prima fila sembra abbiano raccolto oltre  il 20% del totale, 110 miliardi. Subito dopo si è aperto lo stesso interrogativo che avevo posto due giorni […]

Tags: , , , ,
21 dicembre 2011

Europei pessimisti

Europei pessimisti

La società di consulenza McKinsey ha appena pubblicato i risultati di un sondaggio effettuato nel mese in corso a cui hanno risposto 2.300 manager e imprenditori da tutto il mondo, per tastare il polso delle prospettive 2012. Diverse le domande e risposte interessanti, ma fra queste ho selezionato la risposta che i 445 intervistati appartenenti […]

Tags: , ,
21 dicembre 2011

Spagna-Italia: duello anti-crisi

Spagna-Italia: duello anti-crisi

La correlazione tra la crisi del debito spagnolo e quello italiano è oggi una misura di riferimento, anche per giudicare l’efficacia delle ricette anti-crisi adottate nei due paesi che hanno forse più somiglianze che differenze nei problemi da affrontare. sarà che l’erba del vicino è sempre più verde, ma le ampie riserve che sono emerse […]