Postato:

14 novembre 2011

BPER+BEI= 50

Questa notizia è invece concreta e significativa, nella misura in cui risolve un problema di liquidità della banca. Riguarda la BPER di Modena.

Banca Europea per gli Investimenti (Bei) ha concesso alla Banca popolare dell’Emilia-Romagna (Bper) una linea di credito fino a 300 milioni nei prossimi quattro anni per finanziare progetti di sviluppo delle aziende clienti. In base all’accordo siglato, una prima tranche di fondi pari a 50 milioni sara’ disponibile gia’ da gennaio per sostenere Pmi e Midcap (aziende che impiegano fino a 3.000 addetti). Le possibilita’ di finanziamento abbracciano uno spettro di interventi ampio in tutti i settori economici: agricoltura, industria, servizi, commercio e turismo. Sono finanziabili gli investimenti finalizzati allo sviluppo dell’impresa: immobili, beni strumentali, ricerca di prodotto e processo, acquisto di marchi e brevetti. E’ inoltre finanziabile anche la quota di capitale circolante in proporzione all’aumento della capacita’ produttiva generato dagli investimenti programmati. (Fonte il nuovo giornale di Modena)

La banca lo annuncia così:

Credito fino al 100% per le PMI che decidono di investire in sviluppo. E’ questo il frutto dell’accordo stipulato fra Banca popolare dell’Emilia Romagna (BPER) e Banca Europea per gli Investimenti (BEI). In virtù della firma BPER potrà accedere a provviste di fondi BEI per finanziare fino al 100% progetti di sviluppo delle proprie aziende clienti.
Sino ad oggi infatti i fondi BEI sono stati utilizzati per finanziamenti che prevedevano una copertura fino al 50% dell’investimento. Oggi BPER, tra le prime banche del Paese, ha invece la possibilità di finanziare completamente con provvista BEI gli interventi proposti dalla propria clientela corporate di qualsiasi natura giuridica.

Grande flessibilità nella tipologia di interventi

Le possibilità di finanziamento abbracciano uno spettro di interventi assolutamente ampio in tutti i settori economici: agricoltura, industria, servizi, commercio e turismo. Sono in pratica finanziabili tutti gli investimenti finalizzati allo sviluppo dell’impresa: immobili, beni strumentali, ricerca di prodotto e processo, acquisto di marchi e brevetti, ecc. E’ inoltre finanziabile anche la quota di capitale circolante in proporzione all’aumento della capacità produttiva generato dagli investimenti programmati.

Tasso agevolato e durata fino a 12 anni

Grazie alla provvista assicurata da BEI, BPER è in grado di erogare finanziamenti di durata fino a 12 anni riconoscendo alle imprese clienti tassi molto competitivi. Fra le agevolazioni per le imprese vi è anche l’esenzione dall’imposta sostitutiva (una tantum di 0,25 punti base per l’intera durata del contratto) e la cadenza semestrale delle rate.In un momento particolarmente complesso per il mondo delle imprese, soprattutto medio-piccole, l’accordo dimostra la forte volontà di BPER nel sostenere con atti concreti il tessuto produttivo del Paese e ne conferma una volta di più l’impegno a favore del territorio.

Mettersi in fila dal 2 gennaio e cercare di prendere questi finanziamenti, che la BPER dovrà dimostrare di avere erogato per avere diritto alle tranche successive. Questo fa la differenza in un plafond…


more

Ti potrebbe interessare anche :


TAGS: , , ,
Pubblicato in: banche

Leave a Reply

Twitter Users
Enter your personal information in the form or sign in with your Twitter account by clicking the button below.