Postato:

8 novembre 2011

Unicredit e il Bond delle Reti

Fresco di comunicato stampa e della presentazione odierna a Roma a cui sono intervenuti oltre al vertice di Unicredit (Nicastro e Piccini) anche Confindustria, Rete Imprese Italia, la dr.ssa Bugno responsabile per il Fondo di Garanzia del Ministero dello Sviluppo Economico e Unioncamere, ecco una novità nel panorama dei finanziamenti alle imprese che riguarda le Reti di Imprese. E’ il Bond delle Reti che Unicredit descrive così nel comunicato stampa:

Un finanziamento dedicato alle imprese, PMI in particolare, che hanno scelto di aggregarsi e che verrà erogato con sostanziali benefici economici. 

E’ il Bond delle Reti presentato oggi da UniCredit con la collaborazione di Cassa Depositi e Prestiti, Fondo Centrale di Garanzia, Confidi, Associazioni di categoria e Enti territoriali. Una sinergia ancora più marcata tra banca, istituzioni e territorio che mira allo sviluppo di investimenti relativi ai progetti di Rete.  Il finanziamento, in sintesi, è studiato per consentire alle aziende di sviluppare il proprio progetto d’impresa tramite la Rete, erogando credito aggiuntivo.

“Con questo prodotto dedicato, vogliamo supportare gli investimenti delle Reti di Impresa e riconoscere l’impatto positivo del progetto di Rete sulle singole aziende componenti, attraverso un miglioramento del rating con effetto di riduzione del costo del finanziamento. È un ulteriore modo per UniCredit di riconoscere l’impatto positivo dell’aggregarsi in Rete – ha dichiarato Gabriele Piccini, Country Chiarman Italia di UniCredit – Crediamo che in un territorio come quello italiano, dove la struttura imprenditoriale è soprattutto formata da PMI, sia necessaria l’aggregazione in Reti  per dare più spessore alle stesse, superando i vincoli della dimensione e mantenendo nel contempo le qualità tipiche di questo sistema produttivo quali la specializzazione, la flessibilità e la capacità di adattamento ai mercati”.

Il Bond delle Reti potrà essere il veicolo finanziario disponibile su tutto il territorio nazionale attraverso il quale tutte le Agenzie di Sviluppo Regionale, le Camere di Commercio e gli Enti Locali potranno finalizzare le loro misure destinate alla aggregazione di Imprese.

Le imprese che usufruiranno del Bond delle Reti, che sarà lanciato nel Gennaio 2012 e avrà una durata di 6 anni oltre ad un collocamento di un anno, avranno la possibilità di beneficiare, oltre che del miglioramento di rating riconosciuto da Unicredit, sia delle garanzie dei Confidi e del Fondo Centrale di Garanzia, sia dei fondi messi a disposizione dalla Cassa Depositi e Prestiti. Inoltre nuovi schemi di agevolazione saranno discussi e impostati con le Regioni e le istituzioni territoriali.

C’è sicuramente molto altro da capire oltre il comunicato stringato sul funzionamento del Bond, ma gli ingredienti (CDP, Fondo di Garanzia, Confidi) sembrano tutti molto buoni e la novità conferma un crescente impegno da parte della banca che ha investito di più sul difficile tema delle Reti di Imprese nel fare passi in avanti per assicurare un supporto finanziario non convenzionale e non basato su metodi tradizionali di valutazione del merito di credito. Mentre Ghizzoni si deve districare con gli azionisti sul nodo dell’aumento di capitale, la struttura operativa italiana si rimbocca le maniche per fare arrivare mezzi finanziari alle imprese più coraggiose e merita un complimento sincero.

 

more

Ti potrebbe interessare anche :


Leave a Reply

Twitter Users
Enter your personal information in the form or sign in with your Twitter account by clicking the button below.